Mostra d’Arte di Andrea Chisesi

Articolo di Arianna Guastalla e Giulia Laghezza

Si è conclusa Venerdì 6 Ottobre la mostra “SALIGIA” di Andrea Chisesi, allestita a Palazzo Zacco a Ragusa. La presenza dell’autore alla chiusura dell’esposizione, si è rivelata di fondamentale importanza per svelare interessanti aspetti della sua arte e delle opere nello specifico. Andrea Chisesi è un artista contemporaneo nato a Roma nel 1972.

Si trasferisce successivamente a Milano, e frequenta il Liceo artistico nel quale sperimenta uno spiccato interesse verso la pittura e la fotografia. Di quest’ultima ne farà un mestiere. Ha fotografato musicisti, attori e scrittori di fama mondiale, come Steven Tyler, Robin Williams e Ken Follet, e comparve su riviste di notevole spessore come Vogue e Vanity Fair.

Nel frattempo però, la sua passione artistica si spostò verso la pittura. Nel suo studio iniziò a sperimentare la tecnica del dripping, che consiste nel far scolare la pittura dall’alto su una tela poggiata a terra, senza l’uso di pennelli. Successivamente fonderà i suoi due volti. Infatti le sue opere coniugano perfettamente l’animo preciso e attento di un fotografo, che restituisce al mondo attimi sospesi nel tempo, e quella straordinaria logica dipinta che vive dentro la pittura, rapida e istintiva, che sembra filtrare la realtà attraverso gli occhi dell’artista. Significa, per lui, saper scrivere con la luce e con i colori allo stesso tempo.

La fusione di queste due arti partorisce la realtà vista tramite due occhi diversi, che appartengono un po’ ad ognuno di noi.

SALIGIA è l’acronimo dei sette peccati capitali: superbia, avarizia, lussuria, ira, gola, invidia e accidia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *