Conferenza giornata internazionale contro la violenza sulle donne

 

Sabato 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, anche il nostro istituto ha voluto dare il suo contributo in onore delle tante, vergognosamente troppe, donne vittime di violenze.
Noi della redazione di Hermes abbiamo voluto partecipare attivamente alla riuscita di questa giornata creando degli spunti di riflessione, personale e collettiva, dati dall’affissione di alcuni cartelloni da noi realizzati con sopra scritte delle frasi sull’argomento che dessero modo a noi e ai nostri compagni di meditare su questo tanto grave quanto attuale problema. Abbiamo inoltre dato modo a tutti di esprimere un pensiero personale in merito alla giornata mettendo a disposizione degli spazi fisici su cui poter scrivere liberamente.
Le ultime due ore della giornata di sabato sono state dedicate a un momento di riflessione e condivisione mediato dalla lettura da parte di alcuni ragazzi del laboratorio teatrale di documenti scritti da donne che hanno o che hanno avuto a che fare personalmente con casi di violenza e maltrattamento, ma anche con le storie di chi ha avuto la forza di ribellarsi, di far sentire la propria voce e aiutare donne spaventate, oppresse, distrutte dalla difficile situazione in cui si trovavano.
In seguito, sono state chiamate sul palco a leggere i propri elaborati la prima, la seconda e la terza classificata del contest di scrittura creativa sulla grave problematica delle donne vittime di abusi; le tre proclamate vincitrici sono state rispettivamente Hala Fuad, Giordana Gulino e Paola Di Stallo.
La giornata scolastica si è conclusa con l’interessante visione del cortometraggio “Le mani dell’amore” (https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=977383489082520&id=207095716111305) girato da Andrea Traina in collaborazione co la CGIL di Ragusa, basato sul racconto di uno dei tanti tristi casi di ragazze oppresse dall’amore malato dei loro compagni che si sono conclusi, dopo una serie di violenze fisiche e psicologiche, con la tragica uccisione da parte del presunto innamorato della vittima femminile.

Di seguito le foto della giornata scattate da Stefano Avola.  ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *